sabato 31 dicembre 2016

Per l'anno che sta per arrivare voglio fare gli auguri a te cara Pistoia, a te che sarai capitale della cultura, a te che sei una città bellissima, la mia città, la città dove sono nata e cresciuta, ricca di storia, di arte, di vicoli e stradine che amo percorrere camminando e respirando la tua aria, che per me è aria di casa.
Sei bella da vedere, da scoprire (perchè son sicura che non so ancora tutto di te), da ammirare, e soprattutto da vivere...qui dove tutto è vicino: il caldo caffè, la chiesa, il negozio, la casa della nonna, il centro sportivo, il parco dove leggere un buon libro e veder correre il futuro!


Buon anno Pistoia!

Buon anno a tutti voi!

sabato 17 dicembre 2016

Libertà

I legami, quelli veri, non hanno bisogno di catene o di gabbie ma hanno sete di libertà





domenica 11 dicembre 2016

Pupazzo di neve

Quest'anno, nel giorno dell'Annunciazione, abbiamo partecipato al mercatino Natalizio in parrocchia, dove ognuno poteva portare un oggettino a tema Natale...

Per l'occasione, assieme a mia figlia, abbiamo preparato un vasetto Natalizio con all'interno un pupazzo di neve, realizzato con la pasta di bicarbonato.


Mi sembra un'idea carina, anche da preparare con i bambini, come regalo handmade!

Tanto per iniziare il materiale che serve è il seguente:
  • barattolo di vetro (anche privo di tappo)
  • sale grosso
  • carta velina rigorosamente rosso Natale!!!!
  • fili di lana bianca e rossa
  • stuzzicadenti
  • pennarellino nero a punta fine
  • pennarello indelebile bianco
  • colore acrilico arancione e pennello
  • Cartoncino dorato (o del colore che preferite!)
  • Colla stick
  • pasta al bicarbonato
Per realizzare il pupazzino di neve abbiamo preparato la pasta al bicarbonato che ho scoperto essere bianca e "brillantinosa" come ama dire mia figlia!!!
Per prepararla occorrono una tazzina (da caffè) di bicarbonato, mezza tazzina di maizena e mezza tazzina di acqua.


Si versano i tre ingredienti in un tegame antiaderente,si pone sul fuoco e si mescolano con un mestolo di legno finchè la pasta non si rassoda e diventa una palla!


Si versa la pasta sul tavolo e si lavora con le mani (lasciandola prima raffreddare!!!)
 A questo punto si divide la pasta in tre parti e da ognuna si ricavano, modellando la pasta con le mani, tre palline di dimensione crescente; attenzione questa operazione apparentemente facile è invece una fase importante per la vostra creazione, perchè le palline dovranno risultare lisce in superficie, caratteristica che vi permetterà di dipingere e di disegnare con il pennarellino sul vostro pupazzo in maniera più agevole.
 Le tre palline di pasta andranno posizionate l'una sopra l'altra:
la pallina più grande formerà la base del pupazzetto, la pallina intermedia formerà il corpo ed infine la pallina più piccola di pasta sarà il visetto del vostro pupazzo!
 A questo punto prendete degli stuzzicadenti, divideteli a metà e fateli penetrare ai lati della palla intermedia a simulare le braccia del pupazzo, mentre una metà di stuzzicadenti andrà posizionata sul viso per formare il nasino!!! 
Adesso dovete lasciare asciugare il pupazzino all'aria, per almeno una notte.
Una volta asciutto potete procedere a disegnare, con un pennarellino nero a punta fine, gli occhi
ed una bella bocca sorridente sul viso!


In seguito dipingete con colore acrilico arancione il naso-stuzzicadenti del pupazzetto a simulare l'effetto carota!!! Poi disegnate anche la forma ovale dei bottoni, su cui applicherete, usando comune colla stick, del cartoncino color oro ritagliato a cerchietto.



A questo punto prendete un pò di filo di lana rossa e avvolgetela al collo del pupazzo: ecco a voi la sciarpetta rossa!!!


Ora , con delicatezza, prendete il pupazzo e riponetelo all'interno del vasetto di vetro, avendo cura di posizionarlo al centro dello stesso. Con un cucchiaino da caffè versate nel barattolo, ed intorno al pupazzo, il sale grosso fino a circondare il pupazzo...il sale sarà la neve che immobilizzerà il pupazzino.(Per sicurezza potete anche applicare un sottile strato di vinavil sulla base del pupazzo in modo che aderisca al vetro del barattolo).


Con il pennarello bianco indelebile tracciate dei pallini sulla superficie del vetro, soprattutto nella parte che guarda le spalle del pupazzo, per simulare l'effetto di una bianca nevicata natalizia!
Ci siamo quasi! Ricoprite la parte superiore del barattolo con della carta velina rossa e avvolgetevi intorno due o tre giri di un filo di lana bianca, che andrà a chiudere con un fiocchino il vostro lavoro!
Ritagliate la carta velina in eccesso ed ecco  pronto il vostro pupazzo di neve di Natale!!!




martedì 6 dicembre 2016

Pigne Innevate


Dicembre è finalmente arrivato e nell’aria cominciamo a respirare aria di magia, di luci che si accendono e si spengono nelle strade buie e fredde, di abeti innevati e di palline colorate da appendere all’albero…
Quest’anno ho avuto l’idea di addobbare l’albero non solo con le classiche palline, ma anche con delle pigne innevate.
 Se avete raccolto delle pigne e le avete conservate, bene, questo che vi sto per raccontare è un modo semplice e veloce di creare un decoro natalizio da appendere all’albero, ma anche da regalare come un caldo pensiero hand-made!
Questo che vedete è il materiale occorrente per creare la vostra pigna innevata:

  • Pigne
  • Colore acrilico bianco e pennello
  • Porporina glitter argento
  • Gomitolo di lana (preferibilmente bianco, e se luccica meglio, fa più Natale!!!! )


Iniziate dipingendo con il colore acrilico bianco la superficie esterna della vostra pigna come illustrato da queste foto!
















Adesso lasciate asciugare il colore (di solito i colori acrilici asciugano rapidamente).

Poi potete procedere a decorare le punte innevate della pigna con una piccola goccia di porporina argentata (che trovate in vendita già confezionata in tubetto, mi raccomando scegliete quella non in polvere bensì quella con la colla già inclusa!)




Potete usare anche un altro colore glitter di porporina, ce ne sono di diversi tipi, per esempio si ottiene un bell’ effetto anche con la porporina argento.

Attendete che la porporina si asciughi.

Intanto prendete un pezzetto di filo dal vostro gomitolo di lana e (quando la porporina è asciutta) avvolgetelo e stringetelo con uno o due nodi alla parte più alta della pigna, in modo da formare un anello di filo, che vi permetterà di poterla appendere al ramo del vostro albero.



Come vedete dalla foto qui sotto potete sbizzarrirvi con altri colori da usare per dipingere le vostre pigne…rosso, verde, azzurro!


 A questo punto la vostra pigna innevata è pronta….e buone decorazioni natalizie!!!!!